Ho trascorso 3 settimane con la dieta chetogenica: ecco com’è DAVVERO

1803wKeto-Diet-Atkins-Low-Carb.jpg
CREDITO: RIMMA BONDARENKO

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai sentito qualcosa sulla dieta cheto, il modo di mangiare a basso contenuto di carboidrati e ad alto contenuto di grassi che è stato collegato a una migliore salute del cervello e a un colesterolo più basso e, naturalmente, alla perdita di peso (ecco cosa il nutrizionista ci pensa ).

Conosciuta anche come dieta chetogenica, è stata originariamente creata all’inizio del 1900 per trattare l’epilessia , ma la dieta è recentemente esplosa. E così, dopo che molti dei miei amici non riuscivano a smettere di parlare di come avevano perso peso, avevano più energia e si sentivano incredibili, ho deciso di testare le affermazioni da solo.

Divulgazione completa: abbiamo avuto due esperienze totalmente diverse.

L’obiettivo della dieta cheto è mettere il corpo in uno stato di chetosi, in cui il corpo è affamato di carboidrati e zuccheri (forme tradizionali di energia) e deve iniziare a scomporre i grassi per il carburante.

Alle persone a dieta cheto vengono assegnati non più di 20-50 g di carboidrati al giorno, a seconda del loro peso corporeo, altezza e stile di vita. Ho usato un’app per il calcolo del cheto per determinare che dovrei avere circa 20 g di carboidrati netti al giorno, che viene calcolato sottraendo fibre dai carboidrati (ad esempio: una tazza di melanzane ha 4,8 carboidrati e 2,5 g di fibre, quindi i carboidrati netti sarebbero 2.3g).

Cosa abbiamo mangiato

Un’estesa ricerca su Google ha rivelato che molti cibi sani che amiamo e mangiamo quotidianamente (come yogurt, farina d’avena, quinoa, fagioli, mais e praticamente tutta la frutta) erano vietati. Ma il formaggio, la carne, il condimento del ranch e le verdure verdi hanno tutti il ​​via libera.

Questo sembra davvero controintuitivo. Che tipo di dieta ti permette di mangiare un doppio quarto di libbra con formaggio (sans bun), ma non una mela?

Il direttore dell’alimentazione e della nutrizione di Cooking Light Brierley Horton, MS, RD, non è un fan, quindi quando le ho detto di abusare del mio piano, mi ha suggerito di dargli un passaggio. “Sono cauto nei confronti di qualsiasi dieta che elimini interi gruppi di alimenti, come la frutta”, ha spiegato, “perché non riceverai i nutrienti chiave di cui il tuo corpo ha bisogno. Non è una dieta sostenibile a lungo termine. “

Ho ignorato Brierley per motivi di giornalismo (scusate, Bri!) E ho iniziato a cucinare.

Fase uno: ho preparato diverse ricette keto-friendly per la settimana e sono andato a fare shopping. Un giorno ho preparato una cena in teglia con salsiccia, cavoletti di Bruxelles, cipolle, funghi e burro alle erbe. Un altro, ho preparato un’insalata di cavolo nero con pollo, noci di macadamia e tanto parmigiano. A pranzo mangiavo cose come l’avocado ripieno di insalata di tonno. E per soddisfare la mia voglia di pasta, ho cucinato zoodles con polpette e salsa marinara a basso contenuto di carboidrati. Per le mie voglie di purè di patate, ho aggiunto una purea di cavolfiore con un sacco di formaggio grattugiato.

Durante la dieta ho apprezzato anche bistecca, pesce e pollo, con una rotazione regolare di verdure. E le uova, oh mio Dio, ho mangiato TANTE UOVA.

keto food experiment.jpg
CREDITO: JAIME RITTER

Dal momento che cose come burro e formaggio non erano “off limits”, mangiare con la dieta cheto era super saporito e trovare opzioni nei ristoranti non era affatto difficile (quasi ovunque ci sono proteine ​​e verdure o un’insalata con molto formaggio) . Uno dei miei preferiti era il cheeseburger con pancetta Five Guys e panino alla lattuga. Potevo sentire Brierley rabbrividire, ma hey, almeno era delizioso.

I nostri obiettivi di perdita di peso

Ecco il punto: funziona davvero per la perdita di peso: entrambi abbiamo perso più di mezzo chilo a settimana, senza contare le calorie e mangiando tutto il burro e il grasso che volevamo (più di quanto volessi, in realtà). Ho perso circa 3,5 libbre nelle tre settimane in cui ero a dieta (anche se ho guadagnato un po ‘indietro verso la fine, come vedrai) e Nick ha perso più di 5 libbre, oltre ad ottenere alcuni altri benefici per la salute, che Ne parlerò di seguito. 

Come ci siamo sentiti

Avevo sentito che il passaggio alla chetosi avrebbe dovuto essere un po ‘difficile, ma tutti i miei amici hanno detto che si sentivano meravigliosi dopo esserci stati per alcuni giorni, quindi non ero sicuro di come mi sarei sentito. Sfortunatamente, è stato più che un po ‘agitato.

Per i primi giorni ho avuto costantemente la più grossolana sensazione di grasso che mi copriva la bocca. Mi lavavo i denti almeno due o tre volte al giorno per liberarmene. Do la colpa a tutto il grasso in più che stavo mangiando da fonti come burro, formaggio, uova, condimenti per ranch, carni grasse e maionese. Mi sentivo anche come se non potessi perdere peso: tutto il grasso e i latticini che mangiavo mi facevano sentire molto gonfio (col senno di poi, penso che fosse tutto il sodio).

Poi c’era la parte peggiore: l’ influenza cheto . Il passaggio alla chetosi ha comportato un importante drenaggio di energia causato dall’astinenza dei carboidrati. L’influenza cheto mi ha colpito come un camion il secondo giorno ed è durata fino al giorno 4. In quel periodo mi sono sentito super stanco, dolorante e leggermente ubriaco. Ero così nebbioso al lavoro, riuscivo a malapena a concentrarmi. Nick ha avuto l’influenza cheto intorno al giorno 3 ed è durata fino al giorno 5.

La nostra influenza cheto era accoppiata a voglie intense di carboidrati (dopo questa dieta, credo davvero che la ricerca che sostiene che i carboidrati e lo zucchero si comportino allo stesso modo della cocaina e dell’eroina .) Lascia che te lo dica, siamo stati SUPER divertenti durante quella prima settimana e i nostri messaggi di testo avevano un aspetto simile a questo:

keto-texts.jpg
CREDITO: JAIME RITTER

E ragazzi, le voglie di zucchero e carboidrati erano così, così reali. Volevo una torta ciambella così tanto che avrei lanciato un sasso attraverso un Dunkin Donuts se ne avessi avuto l’energia, e non mi sono nemmeno piaciuti così tanto – so cosa c’è dentro . Nel frattempo, Nick desiderava un frullato. Un frullato! Nei tre anni in cui ci frequentiamo, l’ho visto mangiare frutta per un totale di due volte .

La terza notte, sono andato a Bed, Bath & Beyond per ritirare un regalo di nozze per un amico, e ho visto un uomo anziano che leccava un cono gelato morbido. Avevo fatto tre passi verso di lui prima di rendermi conto che stavo pensando di strapparglielo di mano e di buttarlo a terra, solo per poterlo mordere. Ho dovuto voltarmi e andarmene immediatamente. Non ne sono orgoglioso.

Mi sentivo come un mostro assoluto e ho subito cercato su Google “cure per l’influenza cheto”. Si scopre che mangiare molto potassio aiuta, oltre a bere acqua, quindi Nick e io abbiamo aumentato l’assunzione di cibi come avocado, verdure a foglia verde e salmone, il che ha aiutato enormemente (non ho minacciato altri vecchi).

Come se la cavava Nick

Nick è durato tutte e tre le settimane e ha avuto un grande successo con la dieta cheto. Non solo ha perso 5,3 libbre, ma è stato molto più facile controllare il suo diabete di tipo 1. Durante le tre settimane, ha dovuto prendere a malapena l’insulina in aggiunta alla sua quantità basale (leggi: baseline), il che è incredibile.

Il giorno dopo che abbiamo finito, è andato dal medico per fare un test della sua percentuale media di zucchero nel sangue a 3 mesi, quelli che vengono chiamati livelli di A1C. Qualcuno senza diabete avrà un livello di a1c di 5,7 o inferiore, ma quello di Nick di solito si aggira intorno a 8 o 9, il che non è eccezionale.

3 mesi fa, il suo A1C era un 8.6. L’ha fatto testare il giorno dopo aver terminato la dieta cheto, ed era 7,6, un intero punto in meno! Questo è un grosso problema per i diabetici e Nick attribuisce a una dieta a basso contenuto di carboidrati i cambiamenti. Dice che vuole rimanere sulla dieta cheto perché lo aiuta a gestire meglio il suo diabete, inoltre sta perdendo un bel po ‘di peso con esso.

Come me la sono cavata

Io, d’altra parte, non sono durato tutte e tre le settimane, ma ascoltami. Ho fatto 20 giorni con la dieta cheto, ma l’ultimo fine settimana ho partecipato al matrimonio della mia migliore amica Holly.

Sono stato un perfetto angelo a basso contenuto di carboidrati per l’intero weekend del matrimonio. Ho spinto il mio purè di patate da parte durante la cena, ho limitato i miei cocktail e mi sono assicurato di mangiare molto grasso (schifoso, lo so).

Ma la mamma di Holly ha preparato la sua torta nuziale: una splendida torta al limone e baccelli di vaniglia che era di qualità migliore del forno. Potevi sentire l’odore del limone brillante e della vaniglia cremosa dall’altra parte della stanza, e sapevo che ero toast. Ho cercato di resistere quando il nostro server ci ha portato tutti a fette, finché la mamma di Holly non ha chiesto se avevo intenzione di provare un pezzo.

Aveva viaggiato dall’Irlanda per il matrimonio di sua figlia e aveva preparato la torta da sola, e io non potevo più resistere, né volevo! Ci ho pensato e ho deciso che la vita è troppo breve per non mangiare la torta al matrimonio del tuo migliore amico. Quindi ho mangiato ogni boccone glorioso di quella torta dolce e ai carboidrati, e non ho avuto rimpianti.

… cioè, fino a quando non mi sono ammalato il giorno successivo. Apparentemente, quando rinunci a carboidrati e zuccheri per settimane e poi ti immergi di testa in un’enorme fetta di torta, al tuo corpo non piace.

Ti risparmierò i dettagli, ma è sufficiente dire che se stai uscendo da cheto, procedi con cautela. Altrimenti, soffrirai.

Nonostante finisca con una nota bassa, il keto non è stato poi così male. Ero giù di 3,5 libbre fino a quando non ho avuto la torta, anche se ho comunque finito per perdere 2,8 libbre.

Inoltre, la dieta mi ha costretto a diventare molto più consapevole di ciò che stavo mettendo nel mio corpo. Ora mi rendo conto che prima di iniziare a cheto, stavo mangiando troppi carboidrati.

Anche se mi rendo conto che c’è spazio per un bagel occasionale a colazione o una fetta di torta nuziale in una dieta equilibrata, penso sicuramente che continuerò a ridurre l’assunzione di carboidrati. È stato sorprendente, e un po ‘spaventoso, vedere l’effetto che l’eliminazione dei carboidrati e la loro reintroduzione avevano sul mio corpo.

Non tutti i carboidrati fanno male (infatti, hai bisogno di carboidrati per vivere), ma mi rendo conto che stavo mangiando troppa spazzatura trasformata. Quindi, anche se Nick e io abbiamo avuto due esperienze molto diverse con la dieta cheto, penso che continueremo entrambi a mangiare più verdure a foglia verde, proteine ​​magre (abbiamo bisogno di una pausa da tutto il manzo) e ridurre le nostre assunzioni di carboidrati. E penso che anche Brierley sarà felice di sentirlo.